Un chewing-gum ti dice se sei malato

Forse non sarà il massimo per i denti, ma la gomma da masticare ora potrà vantare un effetto positivo sulla salute. L’Università della California con sede a Los Angeles ha infatti messo a punto un chewing-gum in grado di stabilire la presenza o meno della malaria nell’organismo.

Il prodotto è stato ribattezzato Maliva, servirà a raccogliere la saliva da usare come parametro per il test sull’infezione grazie a una scoperta dello scorso anno per via della quale è possibile rintracciare tre delle proteine individuate solitamente dai test sul sangue.

La gomma è corredata da nanoparticelle magnetiche che attraggono le molecole della malaria dalla saliva prodotta dalla masticazione. Passati cinque minuti, la gomma masticata viene applicata su una particolare striscia di carta, sulla quale le nanoparticelle formeranno, in caso di esito positivo dell’esame, una linea sottile, ma visibile.

Già a partire dal nuovo anno, Maliva dovrebbe essere disponibile per i test sul campo e potrebbe rivelarsi particolarmente utile in tutte quelle zone del mondo dove l’infezione è più diffusa e le procedure mediche per il suo riconoscimento rese complesse dalle condizioni sanitarie generali.

L’aspetto positivo della gomma è senz’altro la sua praticità, ma alcuni già avanzano dubbi sulla reale efficacia del test, sostenendo che in realtà gli indicatori della malaria nel sangue sono molto più numerosi di quelli rintracciabili nella saliva.

La ricerca tuttavia va avanti e intende applicare il concetto anche ad altre malattie o comunque ad altre esigenze di ordine medico e igienico. Basti pensare alla gomma da masticare studiata dall’Università del Kentucky appositamente per i soldati americani impegnati sui vari fronti di guerra che permette loro di sostituire dentifricio e spazzolino, per non rinunciare a una corretta igiene dei propri denti. Oppure a un altro chewing-gum in fase di realizzazione da parte dell’Università della California che serve per assimilare in maniera graduale e costante medicinali come l’insulina grazie a micro-capsule in grado di resistere agli acidi gastrici, per essere poi assorbite direttamente dal sangue.

FOCUS – In Africa, un’azienda sta cercando di mettere a punto una super-gomma in grado di combattere la malnutrizione infantile.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...