Ecco l’enzima che blocca il tumore al seno

L’ultima speranza in ordine di tempo per sconfiggere il tumore al seno è l’enzima LOXL2. A sostenere la centralità del suo funzionamento nei meccanismi che regolano lo sviluppo del cancro alla mammella è un gruppo di ricercatori britannici dell’Institute of Cancer Research.

Secondo gli scienziati inglesi, disattivare l’enzima in questione porta a una riduzione sostanziale delle probabilità che si sviluppino metastasi nel caso di un cancro. La ricerca, pubblicata su Cancer Research, è stata condotta su modello murino, dimostrando che l’enzima LOXL2 favorisce lo sviluppo di metastasi perché agevola la migrazione delle cellule corrotte nel flusso sanguigno. A livelli alti di questo enzima corrispondono maggiori probabilità di sviluppare metastasi e tassi di sopravvivenza inferiori.

L’enzima è coinvolto anche in altri tipi di tumore, quello del colon e quello dell’esofago, favorendone lo sviluppo attraverso il controllo di due proteine, TIMP1 e MMP9. La dott.ssa Janine Erler, che ha coordinato lo studio, commenta: “il nostro studio dimostra che inibendo l’azione di LOXL2 si può ridurre significativamente la diffusione del cancro al seno, il che suggerisce che i farmaci che bloccano questo enzima possono essere efficaci nel prevenire l’espansione del tumore nei pazienti”.

Un’altra ricercatrice che ha partecipato allo studio sottolinea anche l’importanza della scoperta per la messa a punto di test diagnostici ad hoc: “il nostro studio suggerisce la possibilità che si possa sviluppare un test per individuare i pazienti che svilupperanno la malattia in modo aggressivo. Ciò potrebbe aiutarci a sviluppare diversi tipi di trattamento su misura per i singoli pazienti”.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...