Archivi tag: tumore

Integratori di selenio: fanno davvero bene alla nostra salute?

Negli ultimi anni si è prestata molta attenzione agli integratori di selenio nella dieta. Dato che le selenoproteine sono coinvolte nell’omeostasi redox, si è ritenuto che gli integratori alimentari di selenio possano avere proprietà protettive contro le malattie associate allo stress ossidativo, quali le patologie cardiovascolari, il diabete mellito di tipo 2 e numerose forme di tumore. Continua a leggere

Ecco l’enzima che blocca il tumore al seno

L’ultima speranza in ordine di tempo per sconfiggere il tumore al seno è l’enzima LOXL2. A sostenere la centralità del suo funzionamento nei meccanismi che regolano lo sviluppo del cancro alla mammella è un gruppo di ricercatori britannici dell’Institute of Cancer Research. Continua a leggere

Tumore: previsti 1,3 milioni di decessi nel 2011

Secondo un nuovo modello matematico, messo a punto dall’Istituto ‘Mario Negri’ e dall’Università di Milano, nel 2011 nei 27 Paesi dell’Unione Europea si prevedono circa 1,3 milioni di decessi per tumore. In rapporto al numero complessivo di abitanti, però tra il 2007 ed il 2011, si registrerà un calo dei tassi di mortalità del – 7% tra gli uomini e – 6% tra le donne. Continua a leggere

Tumore al seno: infiammazione, primo campanello d’allarme

È il processo infiammatorio all’interno del seno a favorire la crescita del cancro alla mammella: a dimostrarlo è uno studio pubblicato su Cancer Research dai ricercatori del Kimmel Cancer Center di Jefferson che, dopo 12 anni, hanno finalmente dimostrato una teoria a lungo sospettata: l’infiammazione del seno è fondamentale per lo sviluppo e la progressione della neoplasia alla mammella. Continua a leggere

Tumore all’utero: diagnosticarlo per tempo con gli ultrasuoni

Un test in grado di individuare il tumore all’utero mesi o addirittura mesi prima che si presentino i sintomi. È una macchina a ultrasuoni, un ecografo di nuova generazione, messo a punto dagli ingegneri dello University College di Londra. I ricercatori affermano su Lancet Oncology che il test potrebbe essere introdotto come screening di routine per identificare i primi indizi dello sviluppo della malattia. La nuova metodica ecografica genera un’immagine 3D dell’utero misurandone lo spessore.

Continua a leggere